Privati

Prima di analizzare dettagliatamente le varie fasi della nostra attività di consulenza, è importante specificare che noi di Dalfin non siamo dei mediatori, bensì dei consulenti che affiancano l’acquirente nell’operazione di acquisto, con il solo fine di massimizzarne il rapporto qualità prezzo. In altre parole non facciamo da tramite tra il Tribunale e il cliente, ma lavoriamo nell’esclusivo interesse dell’acquirente, che è il nostro cliente finale.
01_trovo_immobile

Troviamo l’immobile

Non tutto è a disposizione sui vari siti pubblici se non lo sappiamo cercare e non tutto è disponibile senza gli strumenti adeguati.
Una volta raccolti i “desiderata” del cliente, (cosa vogliamo, dove lo vogliamo e quanto vogliamo spendere) inviamo dai nostri database TUTTE le opportunità che i tribunali d’Italia ci mettono a disposizione. I parametri poc’anzi citati non fanno altro che migliorare e focalizzare la ricerca su investimenti che più si avvicinano ai nostri desideri o possibilità escludendo tutto ciò che non è in linea o fuori target.

Analisi fattibilità e costi

L’asta non è la semplice “alzata di mano”, ma è molto prima e molto di più QUESTA E’ LA FASE IN CUI UN’ASTA PUO’ ANCHE TRASFORMARSI IN UNO STRALCIO.
L’analisi prevede il rifacimento completo della perizia da parte dei nostri consulenti per estrapolare ulteriori dati sensibili grazie ai nostri accessi alle istituzioni come tribunali, catasti, agenzia delle entrate, cancellerie e sezioni penali.
La nostra analisi non viene effettuata solo sui muri ma anche sugli esecutati (ossia coloro che stanno perdendo l’immobile).
Lo scopo è quello di far emergere tutte le problematiche non chiare o non evidenziate nella perizia originaria che trasformerebbero l’investimento in un incubo.
continua a leggere...
La vera differenza è che sul mercato libero c’è il Notaio che tutela l’acquirente, nelle procedure giudiziarie non c’è, ma il tribunale, in caso di aggiudicazione, ci intesta comunque l’immobile ed eventualmente anche i problemi, i quale diventerebbero a nostro carico.
Se durante l’analisi, emergono i requisiti per una stralciabilità, saremo noi a dirottarvi e gestire per vostro conto tutta l’operazione di controllo e negoziazione che vi porterà ad essere i felici nuovi proprietari dell’immobile sospendendo l’asta.
Oltre a ciò, rimettendo “in bonis” l’esecutato, ovvero cancellando interamente i suoi debiti e ridando loro cosi la credibilità bancaria necessaria per ricostruirsi la loro vita. La parte finale dell’analisi è il conto economico, ovvero quanto vale realmente l’immobile selezionato. E’ un dato fondamentale per affrontare l’investimento con cognizione di causa.
02_analisi
03_asta

Asta

LE ASTE SI FANNO CON TESTA E BUONSENSO, NON CON LA PANCIA!

Se il risultato dell’analisi di fattibilità è positiva si procede con l’asta, che è la parte meno importante e, se vogliamo, anche più divertente. Il nostro compito principale è farvi la “fotografia” dell’investimento in un determinato momento. Non è detto che la presenza di problemi debba precluderci necessariamente l’asta. L’importante è capire quali sono, se sono risolvibili e quanto costa risolverli. (le nostre migliori performance si sono manifestate con procedure particolarmente complesse e complicate, proprio perchè grazie a ciò in asta non avevamo altri competitors).
Quando sappiamo da quale cifra partiamo (base d’asta+costi aggiuntivi) e qual’è il valore vero di mercato dell’immobile, a questo punto possiamo fissare “L’ASTICELLA” dei rilanci.
E’ proprio qui che deve intervenire il BUONSENSO, ovvero non partire dall’inizio ma dalla fine!. E’ dal valore di mercato che decidiamo quanto vogliamo risparmiare con l’acquisizione dello stesso. NON ESISTONO ASINI CHE VOLANO O SCONTI DEL 50% in asta, ma, se affrontiamo la stessa in modo scientifico e con i numeri in testa, sapremo anche quale sarà la cifra d’arrivo per poter dire di aver RISPARMIATO o GUADAGNATO a con percentuali a 2 CIFRE!

Dall’ asta all’entrata in casa

Una volta aggiudicatosi l’immobile, il cliente viene accompagnato dal nostro staff nel compimento di tutti gli adempimenti burocratici necessari per l’ottenimento del decreto di trasferimento, ossia il documento che sancisce la proprietà dell’immobile.
04_entrata
05_mutuo

Mutuo e ristrutturazione

Uno dei luoghi comuni più diffusi riguardo l’acquisto di immobili all’asta, è che non ci sia la possibilità di ottenere un mutuo e che quindi sia esclusivo campo d’azione di chi dispone di denaro contante. Niente di più falso, infatti oggi è possibile acquistare un immobile all’asta richiedendo un mutuo, spesso a condizioni migliori rispetto ad un analogo acquisto sul mercato libero, in quanto, se ci sono le condizioni economico-patrimoniali, è possibile farsi finanziare il 100% del prezzo di aggiudicazione.

Valutazione dei risultati

Il nostro compito termina in due step:
– alla consegna del decreto di trasferimento e delle chiavi, ossia quando tutti i processi che portano al perfezionamento ed intestazione dell’immobile sono ultimati ed il custode della procedura ha consegnato al nostro cliente le chiavi dell’immobile previa firma del verbale di consegna;
– oppure a lavori ultimati. Se il cliente, dopo aver ottenuto il possesso dell’immobile, ci commissiona anche i lavori di ristrutturazione o le pratiche di supervisione e gestione delle stesse. Da questa fase, se il cliente è un investitore, inizierà con noi il percorso della messaa reddito o della rivendita.
06_risultati
COMPILA IL FORM PER RICEVERE MAGGIORI INFORMAZIONI

Richiedo informazioni per: InvestitoriPrivatiEsecutati

Accetto la Privacy Policy